Skip to content
formaggio e pomodorini

Produzione Formaggio Latte Vaccino a Castel Morrone

Il cibo buono è quello genuino, c’è poco da fare! Il cibo che proviene dalla manualità ereditata per tradizione, quello che trasformiamo con pazienza e impegno. Solo che non siamo più tanto abituati a mangiarne, piegati dalla magra soddisfazione delle soluzioni confezionate.

Ma chi se ne intende di formaggi, ne esige assolutamente la qualità, la manifattura artigianale. Non si accontenta di scartare un prodotto da supermercato. Fosse anche il migliore.

In un piccolo comune della provincia di Caserta esiste una casearia gestita da una famiglia – Cappiello – con una solida tradizione alle spalle, che si occupa di produzione formaggio latte vaccino a Castel Morrone.

Ecco, in questa azienda a misura d’uomo si fabbrica il buon cibo. Qui chi ama il latte e i suoi derivati trova classici come primo sale, caciotte stagionate, caciocavalli e mozzarella. Ma non solo. In laboratorio, la famiglia Cappiello sperimenta – con l’audacia dell’esperienza – nuove formule e soluzioni per ottenere prodotti come la crema di formaggio, formaggi a pasta molle, erborinati e formaggi spalmabili.

Il processo di produzione formaggio latte vaccino a Castel Morrone parte dagli elementi naturali, dalla produzione dei foraggi che avviene nei 150 ettari di terreno fra la Valle Caudina e il territorio del Medio Volturno, e dalla paglia usata per affumicare le scamorze. I foraggi servono a sfamare gli animali che poi regaleranno il miglior latte per preparare le tante specialità di formaggio.

Il buon cibo, quello genuino, resta una piacevole scoperta e una conquista per chi può ancora contare su famiglie come quella che porta avanti l’azienda Cappiello. Loro sono i veri “operai” da difendere e da preservare dal rischio estinzione. Lungo tutta la filiera di produzione, la pazienza e la voglia di trasformare, la cura degli animali e dei foraggi, rappresentano i capisaldi di un procedimento che si tramanda di generazione in generazione.